COPPA ITALIA ECCELLENZA, Cynthia in semifinale: beffato il Lepanto ai rigori

13
dicembre
2017

Posted by admincalciovero

Posted in coppa italia / Eccellenza / slidenews

0 Comments
cynthia logo

LEPANTO – CYNTHIA 3 – 4 (d.c.r.)

LEPANTO De Pietto 6 (45’st Troiani sv), Verdini 6, Dei Giudici 7, Amico 6.5, Blasi 7, Santini 6, Davato 6.5 (45’st Ruggeri sv), De Gennaro 6.5, Spaziani 6 (17’st Mucili 5.5), Capolei 6, Di Ludovico 6.5 PANCHINA Troiani, Magi, Mastrogiovanni, Kalaj, Vartolo ALLENATORE Mazza

CYNTHIA Scarsella 7.5, Paletta 6, Paloni 6, Massimiani 6.5, Scardola 6.5, Lisari 5.5 (9’st Nuovo 6), Masotina 5, Schiavon 5.5 (22’st Provaroni 6), Castro 5.5 (28’st Rapone 6), Mortaroli 6, Dell’Aquila 5.5 PANCHINA Orlandi, Fabiani, Ferrari, Martena ALLENATORE Staffa

MARCATORI Blasi 3’st (L)

ARBITRO Scotto D’Antuono di Roma 1, 6.5

ASSISTENTI Checchi di Roma 1, Perna di Roma 1

NOTE Ammoniti De Gennaro, Provaroni, Paloni Angoli 6 – 2 Rec. 1’pt – 3’st

SEQUENZA RIGORI Verdini parato (L), Mortaroli gol (C), Blasi gol (L), Provaroni gol (C), Mucili parato (L), Paloni gol (C), Di Ludovico gol (L), Scardola gol (C)

 

 

MARINO – Esulta il Cynthia di Staffa che, dopo i calci di rigore, elimina una grande Lepanto Marino accedendo alla semifinale di Coppa Italia con l’Unipomezia. La formazione di Mazza ha giocato una gara quasi perfetta, costringendo il Cynthia sulla difensiva e creando molte occasioni da gol. Alla fine, però, i rifletti di Scarsella dagli undici metri hanno fatto la differenza e mandato avanti i genzanesi. Neanche due minuti e la Lepanto crea una colossale occasione da gol. Davato scende bene sulla destra e fa partire un cross perfetto per Di Ludovico, lasciato completamente solo dalla retroguardia ospite. L’11 arriva con il destro ma non colpisce bene mettendo clamorosamente fuori. Al 9’ risponde il Cynthia con Mortaroli, che gonfia la rete dopo una corta respinta di De Pietto. Per fortuna della Lepanto l’assistente alza la bandierina e segnala il fuorigioco del numero 10. Dopo le due belle occasioni in avvio la gara si stabilizza. La Lepanto fa la partita, con il Cynthia tutto rintanato nella propria metà campo per non concedere spazi e sfruttare eventuali ripartenze. Al 34’ clamoroso contropiede per i locali con Di Ludovico che vola sulla destra e prova a servire Capolei completamente solo in area di rigore. Scardola è strepitoso ed intercetta la sfera mettendo in angolo. Si va così all’intervallo sul parziale di 0-0. In avvio di ripresa la gara si sblocca e la Lepanto trova il gol. Punizione messa in mezzo dalla sinistra da Blasi, in area non tocca nessuno e la sfera termina direttamente in fondo al sacco. Dopo l’1-0 la gara cambia. La Lepanto attacca meno a testa bassa e il Cynthia prova ad alzare il proprio baricentro. Al 32’ occasionassimo Lepanto: Mucili lavora bene palla e serve De Gennaro. Il centrocampista arriva sul fondo scarica per Di Ludovico che calcia praticamente a botta sicura, ma la difesa ospite fa muro e respinge. Gol non ne arrivano e si va così ai rigori dove gli errori di Verdini e Mucili e le parate di Scarsella portano il Cynthia in semifinale.

GAZZETTA REGIONALE

Comments are closed.