Eccellenza, girone A: il Grotte affoga nella Valle del Tevere

13
novembre
2017

Posted by admincalciovero

Posted in Eccellenza Girone A / slidenews

0 Comments
piervincenzi 2

V. DEL TEVERE-GROTTE C. 3-0
VALLE DEL TEVERE: Zonfrilli, Nocelli, Renellli, Visone
(26′ st Bornigia), Bianchi, Nardi , Mamarang , Colangelo (40′
st Di Mascio), Fagioli, Federici (34′ st Massaini), Grizzi (40′
st Manga). A disp. De Vellis, Mirt, Kanku. All. Scaricamazza
MONTE GROTTE CELONI: Leacche, Tellone (1′ st
Rossi), Michettoni, Menicucci (30′ st Gespi), Scorsoni, Loreti
(10′ st Galinucci), Marchionni, Di Cairano (1′ st Dioletta), Giulitti
(20′ st De Dominicis), Muzzachi, Aquino. A disp. Di Fazio,
Musumeci. All. Leone
ARBITRO: Di Mario di Ciampino
MARCATORI: 31′ pt Fagioli, 34′ pt Federici, 33’ st Fagioli
FORANO – Troppo veloci, aggressivi e tanta tantissima qualità. Davanti a una squadra come la Valle del Tevere ha potuto fare ben poco la compagine di mister Leone. Fin dal calcio d’inizio si è capito che aria tirava in quel di Forano. I ragazzi di mister Scaricamazza iniziano produrre trame offensive veloci e pericolose, con Muzzachi e compagni impegnati soprattutto a limitare i danni e a sperare in qualche ripartenza di Aquino e Marchionni, o in qualche veemente azione di Giulitti. Ma il tam tam è insistente e insistito e al 31′ il Tevere passa in vantaggio grazie a un’azione tutta in verticale, con la palla che arriva sui piedi di Fagioli che supera da due passi Leacche. Nemmeno il tempo di riorganizzarsi ed ecco il secondo gol, anche se viziato da evidente fuorigioco. Fagioli – ancora lui, certo nessuno in questo momento sta rimpiangendo bomber Danieli fermo ai box – si infila in area, tira a colpo sicuro, Leacche fa il solito miracolo ma Federici è in agguato e anche se chiaramente in fuorigioco mette dentro. 2-0 e al di là dell’errore del giudice di linea fino a quel momento non c’è stata partita.
Al rientro in campo Leone mischia le carte ed effettua due cambi. La squadra è più vivace e combattiva, anche perché la Valle si limita a gestire e a ripartire. Zonfrilli fa due miracoli, su Aquino e Gallinucci, Marchionni da splendida posizione tira fuori di un niente, poi una palla persa a centrocampo ed arriva il 3-0 siglato ancora da Fagioli.
“Partita persa meritatamente – è l’amaro commento del presidente Piervincenzi – che tuttavia ci ha insegnato molto. Ci ha insegnato che per tenere testa a squadre come la Valle del Tevere devi alzare il ritmo e la qualità delle tue giocate, ci ha insegnato che a dicembre qualcosa dovremo cambiare, e ha insegnato ai ragazzi che sono tutti sotto esame, a cominciare dalla partita di domenica prossima contro il Civitavecchia. Avranno l’occasione di dimostrare se meritano la maglia del Grotte Celoni”.

Comments are closed.