Lepanto, di misura e di fortuna sui Cimini

22
marzo
2018

Posted by admincalciovero

Posted in Eccellenza Girone A / slidenews

0 Comments
lepanto marino

LEPANTO MARINO De Pietto 6.5, Mastrogiovanni 6.5, Dei Giudici 6, Amico 6, Vartolo 6, Santini 6.5, Davato 6.5 (41′st Verdini sv), De Gennaro 6 (38′st Lunghi sv), Spaziani 6.5 (41′st Bianchi sv), Blasi 6.5, Mucili 7 (44′st Capolei sv) PANCHINA Aniello, Casoli, Ruggeri ALLENATORE Mazza/Testa

POL. MONTI CIMINI Opara 5, Cesaretti 6.5 (27′st Onofri 6), Bernardes 6, Maccaroni 6 (21′st Bouagba 5.5), Mancini 6.5, Bricchetti 6, Enomoto 5.5 (21′st Abot 5), Chirieletti 6, Moretti 5.5 (30′st Copponi 5.5), Francescangeli 5 (1′st Fioravanti 5.5), Sargolini 5.5 PANCHINA Tomarelli, Martino ALLENATORE Torroni

MARCATORI Mucili 1′st

ARBITRO Giudice di Frosinone

ASSISTENTI De Iorio e Mancuso di Roma 1

NOTE Ammoniti Amico, Cesaretti, De Gennaro, Santini, Abot, Fioravanti Angoli 1-2 Rec. 1′pt – 4′st

 

MARINO – La Lepanto esulta e si gode te punti pesanti per restare alla larga dalle zone calde di classifica. Niente da fare per la Monti Cimini che, salvo un paio di sprazzi, non ha di fatto mai impensierito i padroni di casa. Da rivedere l’atteggiamento di una squadra da cui, soprattutto nella ripresa, era lecito aspettarsi qualcosa in più dal punto di vista caratteriale vista l’importanza della posta in palio.La Lepanto parte fortissimo. Punizione dalla trequarti, respinta della difesa ospite con Blasi che raccoglie al limite. Il numero dieci controlla, si sposta la palla sul destro, e insacca l’1-0 dopo neanche un minuto con l’assistente che però annulla per fuorigioco ravvisando una posizione irregolare degli attaccanti della Lepanto al momento del tiro. La Monti Cimini non resta certo a guardare e prova a rispondere già al quarto d’ora. Cross tagliato dalla destra di Cesaretti, Moretti incorna ma De Pietto smanaccia sopra la traversa. Fuoco di paglia però perchè, di fatto, da qui in avanti gli ospiti stentano a creare dei pericoli per i padroni di casa. Al contrario la Lepanto tiene bene il campo, si distende agevolmente ma non riesce a trovare il guizzo giusto per sbloccare il match. Poco dopo la mezzora Santini lavora un buon pallone sulla sinistra, Blasi mette dentro ma Spaziani di testa manda a lato. L’ultimo acuto del primo tempo è però proprio della Monti Cimini ma il colpo di testa di Cesaretti scheggia la traversa prima di uscire.Nella ripresa la Lepanto trova, con un pizzico di fortuna il vantaggio. Dopo appena un minuto, su retropassaggio di Bricchetti, Opara spara clamorosamente addosso a Mucili in pressing con la sfera che carambola in rete. Al quarto d’ora episodio da moviola con l’assistente che stoppa tutto per un fuorigioco di Spaziani su un suo colpo di testa stoppato con un braccio da un difensore ospite, anziché assegnare il calcio di rigore come richiesto a gran voce dai padroni di casa. La Monte Cimini stenta a reagire e così i padroni di casa ne approfittano. Poco dopo la mezzora si accende Mucili ma la sua rasoiata dalla sinistra sfila di un niente a lato. Nel finale gli ospiti tentano il forcing ma la Lepanto tiene e, dopo quattro di recupero, festeggia tre punti decisamente preziosi.

gazzetta regionale

Comments are closed.