Il Grotte Celoni ferma la corazzata Astrea

20
settembre
2017

Posted by admincalciovero

Posted in Eccellenza Girone A / slidenews

0 Comments
diego-leone

MONTE GROTTE CELONI – ASTREA 1-1

MARCATORI: Di Benedetto (25” st), Giulitti (MGC) 43′ st

Monte Grotte Celoni – Leacche, Tellone, Marchini, Menicucci, Loreti, Scorsoni, Dioletta, De Dominicis, Tagliabue, Rossi, Aquino.

A dispos. Di Fazio, Di Cairano, Campanelli, Gallinucci, Musumeci, Giulitti, Soprano.

All. Leone

Astrea – Placidi, Cruciani, Fratini L., Aureli, Dionisi, Casavecchia, Fratini M., Mollo, Di Iorio, Di Benedetto, Petitta.

A dispos. Anelli, Parmigiani, Briotti, Puppo, Rondoni, Ciolli, Giuntoli.

ALL. Mastrodonato

ROMA – Dopo due sconfitte consecutive, il Grotte Celoni agguanta un punto d’oro contro una squadra, l’Astrea, reduce da due vittorie consecutive conseguite a suon di gol (8). Per questo il risultato acquista maggior valore per i ragazzi di Leone, scesi peraltro in campo senza D’Astolfo, Soldano, Muzzachi e Marchionni. Ma chi ha indossato la maglia delle “locomotive” ha saputo lottare fino alla fine, ribattendo colpo su colpo a un avversario tecnicamente superiore e forte di un consistente numero di giocatori di grande esperienza. La partita si gioca al Panichelli”, casa delle “locomotive”, davanti a un confortante pubblico. Rare le occasioni: a un maggior possesso palla dei ministeriali i ragazzi di patron Piervincenzi contrappongono tenacia e rapidi capovolgimenti di fronte. L’episodio che potrebbe cambiare il volto alla gara capita sui piedi di Dioletta, che si incunea in area avversaria ma al momento di tirare colpisce debolmente permettendo a Placidi di salvare la rete. E’ ancora Dioletta, un ’99, protagonista quando viene chiaramente atterrato in area dopo aver dribblato il diretto avversario. L’arbitro non solo sbaglia facendo proseguire, ma non concede nemmeno il calcio d’angolo sovvertendo così ogni logica della sua decisione. Se non è angolo è rigore, se non è rigore è angolo. Né l’uno né l’altro.

La prima frazione di gara si chiude a reti inviolate. Al rientro l’Astrea spinge sull’acceleratore e al 25′ perviene al vantaggio. Buon lavoro di Fratini M. sulla destra, palla a rientrare sulla quale si precipita Di Benedetto che da fuori area prima fa scorrere la sfera poi con un sinistro chirurgico insacca. L’Astrea potrebbe raddoppiare in due occasioni: palo esterno di Giuntoli, subentrato a Petitta, e poi è lo stesso Giuntoli che da posizione favorevole di testa spedisce al lato.

Il gruppo Leone ha il grande merito di non mollare e di crederci fino alla fine. Nella girandola dei cambi diventa fondamentale l’ingresso di Giulitti, che dà peso e prepotenza a un attacco fino ad allora troppo evanescente. Ed  è il ragazzo ex Tor di Quinto che sfrutta una palla in area, salta il suo avversario e infila alla destra di Placidi.

Finisce 1-1, con il Monte Grotte Celoni che ha già la testa a domenica prossima, quando al “Panichelli” arriverà l’Atletico Vescovio, avversario da battere a tutti i costi per iniziare il cammino verso la salvezza.

Comments are closed.